Notifiche
Cancella tutti

Corso su Performing Media alla Sapienza-Università di Roma: focus NFT e Metaverso

104 Post
42 Utenti
338 Likes
643 Visualizzazioni
Valeria V
Post: 5
Active Member
Registrato: 5 mesi fa

Ho chiamato il progetto MY-HYBRID con #ibrido come parola chiave e #intelligenza artificiale come il medium.

Il concept é nato grazie ai punti d'incontro tra l'arte e l'intelligenza artificiale, oltre a cambiare il concetto di chi può produrre arte e fornire nuovi modi per praticarla, ha l'obiettivo di rappresentare un nuovo mezzo di approccio all'arte dell'intelligenza artificiale e ai performing media, rendendolo ancora più coinvolgente e partecipativo.

In allegato la presentazione.

Rispondi
1 Rispondi
Massimo
Admin
Registrato: 2 anni fa

Membro
Post: 62

@vvgg Il progetto ci sembra a fuoco. L'utilizzo di una app di arte generativa lo avremmo considerato un po' una scorciatoia, ma in realtà è molto nello spirito di questo "ambiente", e ne è stato fatto un uso comunque intelligente.

Rispondi
Gaia-Casaldi
Post: 3
New Member
Registrato: 5 mesi fa

Gruppo: Aurora Cesari Gaia Casaldi
NFT: Regeneration, generation
Genere: Collectibles

Il nostro lavoro ha le sue radici nelle suggestioni raccolte durante il walk-about svolto presso l’Acquedotto Felice e si sviluppa attorno alla parola #rigenerazione. Dal momento del montaggio del video la potenza di questa parola chiave ha iniziato a risuonare dentro noi, tanto da spingerci a domandarci cosa fosse per noi la rigenerazione e con quali immagini la identifichiamo. Abbiamo esteso queste domande ad amici e conoscenti raccogliendo una serie di link legati alla parola rigenrazione, quali ad esempio: luce, acqua, cerchio, cambiamento, evoluzione, doccia, cellule, fiore, onde del mare, respiro a polmoni aperti, brezza, terra, stagioni, loop, vita ecc..

Attraverso queste suggestioni abbiamo plasmato la nostra collection di NFT: la terra attraverso un loop genera e rigenera se stessa in un cerchio infinito che attraversa vita e morte, luci ed ombre, seguendo il ritmo del cuore, di qualche respiro preso a polmoni aperti per fiorire ancora.

https://opensea.io/collection/regeneration-generation

Rispondi
2 Risposte
Aurora Cesari
Registrato: 5 mesi fa

Active Member
Post: 10

@gaia-casaldi #CollectAllSnowGlobes

Rispondi
Massimo
Admin
Registrato: 2 anni fa

Membro
Post: 62

@aurora-cesari Bel lavoro e l'hashtag è già pronto per la promozione social! 😎

Rispondi
Aurora Cesari
Post: 10
Active Member
Registrato: 5 mesi fa

----> Regeneration, generation.

Gruppo: Aurora Cesari e Gaia Casaldi
NFT: Regeneration, generation.
Genere: Collectibles

Il nostro lavoro nasce da in parola che al suo interno sembra racchiudere tutto ciò che abbiamo sotto gli occhi: #rigenerazione.

The earth breathes, the earth is molded, the earth absorbs water and becomes mud, the earth feels the warm wind and dries up.
The earth regenerates and generates.

Rigenerazione, generazione: un loop che trasforma e si trasforma, niente di meno può contenere così tanto.

Fateci sapere cosa ne pensate!

( https://opensea.io/collection/regeneration-generation )

Rispondi
5 Risposte
Aurora Cesari
Registrato: 5 mesi fa

Active Member
Post: 10

@carlo @admin 

Anche il " #backstage " alla fine ha il suo fascino!

Questo è uno screen della struttura di programmazione del #NFT

Rispondi
Valeria V
Registrato: 5 mesi fa

Active Member
Post: 5

@aurora-cesari con che programma avete lavorato? É molto interessante!

Rispondi
Roberta Battaglia
Registrato: 5 mesi fa

Active Member
Post: 8

@aurora-cesari  bellissimo concetto, trovo che la generazione e rigenerazione si incarni perfettamente con la terra e il terreno che si modella  nel modo grafico con cui l'avete reso.

Rispondi
Aurora Cesari
Registrato: 5 mesi fa

Active Member
Post: 10

@roberta-battaglia #CollectAllSnowGlobes

Rispondi
Aurora Cesari
Registrato: 5 mesi fa

Active Member
Post: 10

allego anche una brevissima presentazione 

Rispondi
Margherita Galeotti
Post: 10
Active Member
Registrato: 5 mesi fa

Gruppo EMPTY/WALLETS.
Nft di Margherita Galeotti e Giuseppe Petruzzi

TECHNO.MAN.OLOGY

L'unione tra uomo e tecnologia non è un processo semplice, seppur efficace. Questa "opera d'ingegno" rivela esattamente l'effettiva relazione tra questi due poli, completamente opposti, ma definitivamente correlati tra loro. Notiamo come l'uomo, abitante di uno spazio ingestibile ed incontrollabile, non comprenda la "natura" della tecnologia: l'uomo non conosce e, spaventato dalla molteplicità di funzioni, ma soprattutto opportunità che quest'ultima offre, fugge in direzione opposta. La sua fuga conclude nel momento in cui si accorge che questo connubio non è altro che una forma di accrescimento delle sue potenzialità, un ampliamento dello spettro visibile, dove tutto è reso possibile. "The man" e "Technology" sono adesso i protagonisti di una circostanza che rivela una nuova forma e possibile direzione: i due coesistono, l'uomo acquisisce dalla tecnologia abilità ed ingegno, la sicurezza diviene pilastro fondamentale di questa unione, diventando TECHNO.MAN.OLOGY .

Link alla collezione su OpenSea > https://opensea.io/collection/untitled-collection-445124619


Margherita Galeotti 1995562

Giuseppe Petruzzi 2024725

Rispondi
2 Risposte
GIUSEPPE PETRUZZI
Registrato: 5 mesi fa

New Member
Post: 2

@margheritagaleotti
Il percorso di realizzazione di questo NFT inizia proprio dal concetto di #sicurezza, una delle parole chiave del video realizzato dal nostro gruppo (EMPTY/WALLETS). Abbiamo infatti esaminato i particolari di questa relazione "uomo-tecnologica" catturandone i principi fondamentali. Questa unione, come già detto, risulta essere proficua quando l'essere umano, non avendo più paura di ciò che non conosce e di ciò che effettivamente è molto più grande di lui, si addentra in quella che ci piace definire "scienza senza confini". Stare avanti alla tecnologia è infatti uno dei primi passi da compiere per la riuscita di questo processo, ponendo fine a quei limiti che ci caratterizzano, sfociando in immaginari diversi, più grandi, con più potenziale ed opportunità.

Allego anche la presentazione riguardo al lavoro svolto.

Giuseppe Petruzzi 2024725

 

 

Rispondi
Massimo
Admin
Registrato: 2 anni fa

Membro
Post: 62

@margheritagaleotti Il progetto è cresciuto molto da quando lo avete presentato la prima volta, nei dettagli. Ma i dettagli fanno, come sempre, la differenza. Il risultato a cui siete arrivati è decisamente interessante.

Rispondi
Luca Romani
Post: 4
New Member
Registrato: 5 mesi fa

@admin condivido di seguito una versione aggiornata rispetto a quella di cui si parlava l'altro giorno. Come ha anticipato la mia collega @carlo @admin

Ci siamo resi conto che gli effetti grafici inizialmente inseriti fossero poco coerenti con il nostro messaggio. Abbiamo dunque sperimentato questa nuova impostazione grafica che ci appare più equilibrata ed armonica.

Vorremmo inoltre dissipare un dubbio... Lavorando, abbiamo pensato ad ulteriori accostamenti coerenti con il concetto di Futuro Remoto. Ai fini dell'esame ritenete necessario realizzare anche queste proposte (es. Stadio olimpico di Pechino e nido di rondini)?

Certi di una vostra nuova gentile risposta, vi ringraziamo.

https://drive.google.com/file/d/1LJXgdxc4TYN3H7LPsBGsV5LdsHP6JkT4/view?usp=sharing

Rispondi
Pagina 5 / 9
Condividi: